Assicurazione della Qualità

Assicurazione della Qualità
Gruppo per l'AQ di Dipartimento

Funzioni: diffonde le linee guida per l’Assicurazione della Qualità definite dal Presidio Qualità all’interno del Dipartimento; garantisce (per quanto di sua competenza) la corretta compilazione della Scheda Unica Annuale dei corsi di studio (SUA-CdS) e della ricerca dipartimentale (SUA-RD) e dei relativi Rapporti di Riesame; coadiuva il Direttore di Dipartimento nella pianificazione delle azioni di miglioramento e ne verifica l’efficacia; favorisce la comunicazione al proprio interno e con le altre strutture coinvolte nei processi di formazione. Composizione: proff. Bovenzi, Biolo, Zanconati, Bardelli, Luzzati, Palmisano.

 

AQ della DIDATTICA
Commissione paritetica docenti-studenti

Funzioni per l'AQ delle attività formative e dei servizi agli studenti: valuta l'offerta formativa, la qualità della didattica e l'attività di servizio agli studenti da parte dei professori e dei ricercatori; individua indicatori per la valutazione dei risultati della didattica e dei servizi agli studenti; esprime pareri sull'attivazione, la modifica e la soppressione dei corsi di studio, sulla copertura degli insegnamenti e sui regolamenti didattici dei corsi di studio attivati; svolge attività divulgativa delle politiche di qualità dell'Ateneo nei confronti degli studenti; annualmente redige una relazione contenente proposte di miglioramento negli ambiti di propria competenza. Composizione:   Docenti: Prof. Massimo Bovenzi (Presidente), Prof.ssa Anna Savoia, Dr. Michele Carraro, Dr. Angelo Turoldo. Studenti: Alessia Cicogna, Karantzoulis Aristotelis, Marzari Elisa, Mazzero Andrea (tuttavia in aprile dovranno essere riconfermati o meno dopo le elezioni della componente studentesca)

 

AQ dei Corsi di Studio
Commissione Didattica

Funzioni per l'AQ del Coordinatore del Corso di Studio: è responsabile operativo periferico dell'intero processo di AQ del corso di studio e risponde in merito alla progettazione, allo svolgimento e alla verifica (Riesame annuale e Riesame ciclico) del medesimo corso; è garante dell'AQ del corso di studio a livello periferico e informa il Direttore del Dipartimento in merito a eventuali problematiche che potrebbero influire sul corretto svolgimento delle attività didattiche, anche sulla base di segnalazioni degli studenti; comunica i risultati delle proprie attività, anche mediante la Scheda Unica Annuale del corso di studio (SUA-CdS).
Funzioni della Commissione Didattica dei Corsi di Studio: monitora i dati relativi ai corsi di studio (attività didattiche e servizi di supporto) e svolge il riesame dei corsi medesimi, individuandone i punti di forza e di debolezza, identificando le azioni di miglioramento e verificandone la corretta attuazione nei confronti delle parti interessate.
 

AQ nella RICERCA  
L’Assicurazione Qualità (AQ) della ricerca del Dipartimento ha il fine di stabilire gli obiettivi di ricerca da perseguire, di identificare e programmare quanto occorre per conseguirli, di monitorare il regolare svolgimento delle attività e di verificare il grado di effettivo raggiungimento degli obiettivi previsti. La base di riferimento per l’individuazione della politica per la AQ del Dipartimento è rappresentata dal Documento di Programmazione triennale e dai Riesami annuali previsti dalla Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD). Il Dipartimento persegue un continuo miglioramento delle attività di ricerca, con attenzione sulla potenziale rilevanza clinica e traslazionale dei risultati delle ricerche, attraverso le seguenti linee di indirizzo:

  • Promozione dei processi clinici di adeguamento diagnostico, terapeutico e tecnologico indotti dal progresso delle conoscenze tecnico-scientifiche, conseguenti allo sviluppo dell’attività di ricerca.
  • Promozione di programmi di ricerca finalizzati al perseguimento della buona pratica clinica ed epidemiologica.
  • Miglioramento degli indicatori di performance in termini di qualità e impatto della produzione scientifica dei docenti e dei ricercatori, valutati annualmente utilizzando parametri riconosciuti dalla comunità scientifica di riferimento.
  • Promozione della partecipazione a bandi competitivi soprattutto a livello comunitario, al fine di incrementare la capacità di attrarre risorse esterne.
  • Potenziamento del livello di internazionalizzazione delle attività di ricerca, attraverso l’incentivazione di scambi per mobilità con sedi straniere e di ogni altra forma di integrazione territoriale.
  • Facilitazione della crescita scientifica dei giovani ricercatori, anche attraverso la partecipazione a bandi competitivi ad essi riservati.
  • Creazione di sinergie tra ricercatori in una logica di integrazione e di valorizzazione delle competenze.

Commissione per la Ricerca dipartimentale

Funzioni: è responsabile dell’attività di monitoraggio periodico diretto a valutare i risultati dell'attività di ricerca dipartimentale ed evidenziare le eventuali criticità esistenti (riesame della ricerca dipartimentale); fornisce indicazioni ed esprime pareri in merito alla programmazione delle attività di ricerca e sui criteri per la distribuzione dei relativi fondi all'interno del Dipartimento. Composizione: proff. Not, Larese, Aleksova, Moretti, Biasotto. Delegato del Direttore alla Ricerca: prof. Gianni BIOLO

 

AQ Terza Missione 

I docenti e i ricercatori del Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e della Salute svolgono in modo unitario e coordinato le funzioni di assistenza, didattica e di ricerca. Per terza missione si deve intendere l’insieme delle attività con le quali il DSMCS entra in interazione diretta con la società fornendo un contributo in termini di promozione della salute, sviluppo economico e diffusione della conoscenza.

 

In conformità a tale orientamento di carattere generale, le attività riconducibili alla terza missione istituzionale dell’Ateneo sono suddivise nelle seguenti attività:

  • attività clinico-assistenziale ed epidemiologica;
  • sperimentazione clinica in accordo con gli standard internazionali di “Good Clinical Practice”;
  • creazione di (o partecipazione a ) Centri di Ricerca Clinica o Bio-Banche certificate dal Ministero della Salute;
  • acquisizione, gestione e negoziazione di brevetti;
  • attività commerciali di ricerca e sviluppo su commessa in conto terzi;
  • promozione e creazione di impresa dai risultati della ricerca (Spin-off);
  • attività di educazione continua in medicina;
  • attività rivolte al pubblico con finalità educative, culturali e di sviluppo della società (Public Engagement) monitorate dal DSMCS.

L’attuazione delle politiche qui contenute viene perseguita dal DSMCS attraverso il principio della programmazione strategica, così come previsto dallo statuto e dagli altri regolamenti applicabili, con la redazione e l’applicazione di procedure, la definizione di obiettivi coerenti con le proprie finalità e la gestione di attività di valutazione e auto-valutazione.

Ultimo aggiornamento: 21-05-2015 - 14:01