Assicurazione della Qualità

Gruppo per l'Assicurazione della Qualità del Dipartimento
 
Il Gruppo di lavoro
  • diffonde all’interno del Dipartimento le linee guida per l’Assicurazione della Qualità definite dal Presidio Qualità dell'Ateneo;
  • sovraintende sia alla qualità della didattica che della ricerca del Dipartimento.
  • garantisce (per quanto di sua competenza) la corretta compilazione della Scheda Unica Annuale dei corsi di studio (SUA-CdS) e della ricerca dipartimentale (SUA-RD) e dei relativi Rapporti di Riesame;
  • coadiuva il Direttore di Dipartimento nella pianificazione delle azioni di miglioramento e ne verifica l’efficacia;
  • favorisce la comunicazione al proprio interno e con le altre strutture coinvolte nei processi di formazione.

Composizione:
Prof. Michela Zanetti (Presidente), Prof.ssa Milena Cadenaro, Prof. Fabrizio Zanconati, Prof. Moreno Bardelli, Prof. Roberto Luzzati, Prof.ssa Silvia Palmisano, Dott. Gianmaria Percossi.


 
Commissione per la Didattica Dipartimentale
 
Commissione Paritetica Docenti-Studenti
 
La Commissione paritetica, prevista dall'art.30 dello Statuto di Ateneo, è nominata dal Consiglio di Dipartimento ed è composta da un pari numero di docenti e studenti.

Esercita le seguenti funzioni:

  • valuta, sulla base della Scheda unica annuale dei Corsi di Studio (SUA-CDS) e di altre fonti disponibili, l'offerta formativa e la qualità della didattica, nonchè l'attività di servizio agli studenti da parte dei professori e dei ricercatori;
  • individua indicatori per la valutazione dei risultati della didattica e dei servizi agli studenti;
  • esprime parere sull'attivazione, modifica e soppressione dei Corsi di Studio , nonchè sulla copertura degli insegnamenti;
  • esprime parere sui regolamenti didattici dei Corsi di Studio attivati;
  • svolge attività divulgativa delle politiche di qualità dell'Ateneo nei confronti degli studenti;
  • redige una relazione annuale contenente proposte per il miglioramento e la trasmette al Nucleo di Valutazione e Controllo della Qualità, ai fini della successiva pubblicazione entro il 31 dicembre di ogni anno, nonchè ai coordinatori dei Corsi di Studio e ai Direttori di Dipartimento.

 

Composizione:

Docenti: Prof. Massimo Bovenzi (Presidente), Prof.ssa Anna Savoia, Prof. Michele Carraro, Prof. Angelo Turoldo.

Studenti: Iurilli Martin, Elefante Pierandrea, Valente Federico Giovanni, Treppo Francesco


 
Commissione per la Ricerca Dipartimentale

Funzioni: è responsabile dell’attività di monitoraggio periodico diretto a valutare i risultati dell'attività di ricerca dipartimentale ed evidenziare le eventuali criticità esistenti (riesame della ricerca dipartimentale); fornisce indicazioni ed esprime pareri in merito alla programmazione delle attività di ricerca e sui criteri per la distribuzione dei relativi fondi all'interno del Dipartimento.

L’Assicurazione Qualità (AQ) della ricerca del Dipartimento ha il fine di stabilire gli obiettivi di ricerca da perseguire, di identificare e programmare quanto occorre per conseguirli, di monitorare il regolare svolgimento delle attività e di verificare il grado di effettivo raggiungimento degli obiettivi previsti. La base di riferimento per l’individuazione della politica per la AQ del Dipartimento è rappresentata dal Documento di Programmazione triennale e dai Riesami annuali previsti dalla Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD). Il Dipartimento persegue un continuo miglioramento delle attività di ricerca, con attenzione sulla potenziale rilevanza clinica e traslazionale dei risultati delle ricerche, attraverso le seguenti linee di indirizzo:

  • Promozione dei processi clinici di adeguamento diagnostico, terapeutico e tecnologico indotti dal progresso delle conoscenze tecnico-scientifiche, conseguenti allo sviluppo dell’attività di ricerca:
  • Promozione di programmi di ricerca finalizzati al perseguimento della buona pratica clinica ed epidemiologica;
  • Miglioramento degli indicatori di performance in termini di qualità e impatto della produzione scientifica dei docenti e dei ricercatori, valutati annualmente utilizzando parametri riconosciuti dalla comunità scientifica di riferimento;
  • Promozione della partecipazione a bandi competitivi soprattutto a livello comunitario, al fine di incrementare la capacità di attrarre risorse esterne;
  • Potenziamento del livello di internazionalizzazione delle attività di ricerca, attraverso l’incentivazione di scambi per mobilità con sedi straniere e di ogni altra forma di integrazione territoriale;
  • Facilitazione della crescita scientifica dei giovani ricercatori, anche attraverso la partecipazione a bandi competitivi ad essi riservati;
  • Creazione di sinergie tra ricercatori in una logica di integrazione e di valorizzazione delle competenze.

Composizione:

Prof. Tarcisio Not, Prof.ssa Francesca Larese Filon, Prof.ssa Aneta Aleksova, Prof.ssa Rita Moretti, Prof. Matteo Biasotto.

Ultimo aggiornamento: 28-11-2017 - 12:55